Per festeggiare il grande successo Microsoft Flight Simulator, Microsoft con l’uscita del nuovo World Update dedicato alla Francia e Benelux (Belgio, Olanda e Lussemburgo), Xbox ha deciso di regalare 2 pc da gaming di altissimo livello molto particolari a tema del titolo.

PC MFS

Performance dell’aereo

Il case è ispirato al motore di un aeromobile, con ovviamente scocca in alluminio e pale rotanti. Passando al “motore”, batte un cuore di bandiera blu: un i7-11700K, processore di undicesima generazione con 8 core e 16 thread. Uno sviluppo a 14 nm permette un base clock di 3.60 GHz che può arrivare fino a 5 GHz mediante il Turbo Boost di terza generazione. Con un TDP di 125 W, 20 linee PCI-E aggiornato alla versione 4.0. Il comparto grafico è lasciato all’azienda verde: una Nvidia GeForce RTX 3070 che monta una memoria video di 8 GB GDDR6, 5888 CUDA Core e un bus a 256 bit permette di eseguire il titolo ad alta risoluzione. Il tutto alloggia in una meravigliosa Aorus Z590 Elite AX, scheda capace di pilotare a pieno un I7 di undicesima generazione e domare i cavalli irrefrenabili di una RTX 3070.

Storia di Microsoft Flight Simulator

Il primo titolo risale al 1982, quando Microsoft acquistò i diritti da IBM del simulatore di volo della SubLOGIC, azienda di Bruce Artwick che creò nel 1976 il simulatore di volo sviluppato per i sistemi di IBM. Microsoft non sapeva ancora che oltre due decenni dopo quello non sarebbe stato solo un gioco. Si può dire che nel 1982 il modello di volo fosse realistico.

3 anni più tardi, nel 1985, viene introdotta la possibilità di usare il joystick ed essendo stato sviluppato per più piattaforme, il titolo ebbe un grandioso successo.

Il 13 ottobre 2006 prende il volo Microsoft Flight Simulator X con l’introduzione dell’intelligenza artificiale, animali, nuova grafica, cieli, scenario, animazioni e addirittura migliaia di aeroporti gestiti da ATC realistico. Il tutto ovviamente sul mitico Windows XP di Microsoft.

La crisi economica del 2009 fa tremare gli Aces Studio, responsabili dello sviluppo, che vengono chiusi. Un anno dopo grazie alla tecnica aeronautica chiamata “abortire”, il simulatore riprende il volo con Microsoft Flight.

Il 2019 è l’anno fortunato. Il titolo cambia di nuovo nome in “Flight Simulator”. Mediante dati raccolti in tempo reale dalle mappe di Bing, AI potenziata da Azure per creare scenari realistici e con diverse condizioni meteo. Un anno dopo il titolo del gioco riprende la vecchia gloria, ovvero “Microsoft Flight Simulator”. I continui World Update gratuiti continuano a rendere il gioco sempre più completo e magnifico.

Concorso

Per partecipare al concorso indetto da Xbox Francia vi basterà semplicemente seguire il profilo Twitter di Xbox Francia, retwittare il post dedicato al concorso e commentare con l’hashtag #MicrosoftFlightSimulator. Fatti questi 3 passaggi vi consiglio inoltre di accendere le luci d’atterraggio nella vostra stanza e aspettare che un Airbox a3070 atterri in casa vostra.

https://twitter.com/XboxFR/status/1382011655509381123?s=20

Fonti: TomsHW, Twitter, Wikipedia